Perché BIOCANNA?

I fertilizzanti BIOCANNA sono biologici al 100% e sono sviluppati appositamente per la coltivazione in terra. I prodotti coltivati con fertilizzanti BIOCANNA possono essere denominati biologici, a condizione che siano coltivati in modo organico e in conformità con le linee guida internazionali. CANNA controlla tutto il processo produttivo della linea BIOCANNA: dalla fase iniziale fino all'imbottigliamento per garantirvi il miglior prodotto possibile.

I nutrienti BIOCANNA sono a base vegetale e non contengono alcun elemento di origine animale. Il principale vantaggio di non usare elementi di origine animale è che il prodotto ottenuto si adatta molto meglio ai bisogni delle piante e allo stesso tempo non contiene nessun organismo animale patogeno (come il virus dell'influenza aviaria, per esempio). Con la data di garanzia applicata su ciascun flacone vi assicuriamo la sicura freschezza ed efficacia del prodotto.

La qualità si dimostra da sola!

Storia della coltivazione biologica

L'agricoltura si è sviluppata 12'000 anni fa, alla fine dell'ultima glaciazione. Il riscaldamento del clima permise ai popoli di organizzare il proprio raccolto e rimanere più a lungo in uno stesso posto abbandonando così la vita più incerta basata sulla caccia e la raccolta. Questa fu la premessa che portò allo sviluppo delle prime civiltà (Siria, Messico e Cina). Naturalmente si sapeva che una pianta poteva crescere meglio con l'aggiunta di concime alla terra, ma il motivo non era noto e degli elementi nutritivi non si sapeva ancora nulla.

Nel 1838 fu Justus von Liebig a dimostrare, mediante la ricerca sperimentale, la connessione tra gli elementi nutritivi e la crescita della pianta. Questo portò all'introduzione del concime chimico, una vera rivoluzione in agricoltura. L'utilizzo e gli effetti degli elementi NPK furono applicati con successo variabile. L'azoto (N) veniva estratto dal catrame di carbon fossile. Il fosforo (P) poteva essere ricavato dalle ossa. Il potassio (K) fu trovato come materia prima nelle miniere del Cile ed dell'India.

Che cos'è l'agricoltura biologica?

La scoperta del concime chimico diede un grande contributo al benessere. Purtroppo alle tecniche di coltivazione moderna si associarono anche svantaggi, come il peggioramento della qualità del suolo e dell'ambiente. Dal malcontento suscitato da questa situazione sorsero nel secolo scorso due nuove correnti in agricoltura: l'agricoltura biologica e l'agricoltura biodinamica.

L'agricoltura biologica ha lo scopo di produrre in modo durevole ed in armonia con la natura. Per riuscire in questo scopo essa si basa su tre principi di base:

  1. Evitare l'uso di pesticidi chimici
  2. Evitare l'uso di concime chimico
  3. Tendere ad un'alta biodiversità

L'applicazione di queste regole favorisce lo sviluppo di un ambiente di crescita più naturale con una buona struttura del terreno e una microflora sana.

Questi principi vengono pienamente rispettati utilizzando i prodotti BIOCANNA. Purtroppo questo non è sempre il caso per molti cosiddetti prodotti biologici. Questi prodotti sono in genere solo parzialmente biologici, mentre i prodotti BIOCANNA sono garantiti biologici al 100%.

Biologico: Organico

I fertilizzanti di origine vegetale o animale vengono chiamati fertilizzanti organici. Un vantaggio dei fertilizzanti organici rispetto a quelli artificiali è che apportano materiale organico che migliora la struttura del suolo. In questo modo l'ambiente viene meno gravato dai minerali che defluiscono nel terreno e viene migliorata inoltre la capacità del terreno di trattenere l'acqua.

Un terreno sano che contiene minerali composti assimilabili direttamente è al centro dell'attenzione ed è strettamente legato ai tre principi su cui si basa l'agricoltura biologica. In realtà i fertilizzanti organici possono contenere ancora componenti di origine animale, prodotti quindi che un coltivatore biologico consapevole preferisce non usare.

BIOCANNA nutrienti sono di origine vegetale e non contengono alcun prodotto di scarto di origine animale. Il grande vantaggio è che la composizione del prodotto si adatta molto meglio alle necessità della pianta.

Un vantaggio aggiuntivo è che il prodotto non contiene agenti patogeni di origine animale come i virus dell'influenza (per es. l'influenza dei polli) che possono essere dannosi per la salute dell'uomo.