Info-Courier Iron

Guida sulla carenza di ferro

infocourier-iron_intro_1.jpgIl ferro è un elemento vitale per animali e piante. Il ferro adempie una serie di funzioni importanti nell’intero processo metabolico della pianta ed è necessario per la produzione di clorofilla. In generale il ferro è difficilmente assimilabile per la pianta. Esso può essere assorbito soltanto in determinate forme dalle radici e nelle giuste condizioni.

Infatti, il terreno raramente contiene troppo poco ferro, ma è tuttavia possibile che manchino le forme di ferro assimilabili per la pianta. La disponibilità di ferro dipende fortemente dal pH; solitamente i terreni acidi contengono sufficiente ferro assimilabile.

Cos’è e cosa significa?

  • Il ferro adempie una serie di funzioni importanti nell’intero processo metabolico della pianta ed è necessario per la produzione di clorofilla.

Cosa si può vedere?

  • La carenza di ferro si denota per un ingiallimento dei germogli giovani e delle foglie tra i nervi.

Cosa potete fare?

  • La soluzione migliore è di spruzzare le foglie con una soluzione acquosa di EDDHA (max. 0,1 grammo per litro) o EDTA Chelate (max. 0,5 grammi per litro).

infocourier-iron_text_4.jpg

I fenomeni di carenza

Durante una crescita o un carico pesante per la pianta, a periodi si possono verificare dei sintomi di carenza di ferro, che scompaiono da soli. La carenza di ferro si denota per un ingiallimento dei germogli giovani e delle foglie tra i nervi. Ciò è causato solitamente dal fatto che il ferro è poco mobile all’interno della pianta. Le foglie giovani non possono dunque sottrarre ferro alle foglie più vecchie. In caso di grave carenza di ferro, anche le foglie vecchie e piccoli nervi possono diventare gialli.

Cronologia

  • Colorazione verde-gialla dall’interno verso l’esterno in germogli e foglie giovani. I nervi di solito rimangono verdi.
  • Forte ingiallimento (o talvolta sbiancamento) delle foglie; anche le foglie più grandi diventano gialle. Ciò frena la crescita.
  • Nei casi peggiori, la foglia colpita deperisce, la crescita della pianta e del fiore vengono arrestati.

infocourier-iron_text_3.jpg

Motivi per la carenza di ferro

  • Il pH nel sostrato delle radici è troppo alto (pH > 6,5).
  • Forte presenza di zinco e manganese nell’area delle radici.
  • La temperatura delle radici è troppo bassa.
  • L’apparato radicale è troppo bagnato, il che fa ristagnare l’alimentazione di ossigeno delle radici.
  • Un apparato radicale che funziona male a causa di radici danneggiate, infettate o morte.
  • Se arriva troppa luce nella tanica di fertilizzante: la luce favorisce la crescita (anche le alghe utilizzano il ferro) nel contenitore di concime e scinde chelati di ferro.

Che fare?

  • È possibile ridurre il pH.
  • Aggiungere chelato di ferro al sostrato.
  • Aumentare la temperatura del terreno e migliorare il drenaggio.
  • Eventualmente si possono concimare le foglie con chelati di ferro.
  • Nell’idrocoltura, la carenza di ferro è quasi inesistente, se si utilizza un buon concime.
  • La soluzione migliore è di spruzzare le foglie con una soluzione acquosa di EDDHA (max. 0,1 grammo per litro) o EDTA Chelate (max. 0,5 grammi per litro).
Valuta questo articolo: 
Average: 4.5 (2 votes)