AQUA

La coltivazione idroponica in breve

I sistemi di coltura idroponica sono sempre più di moda e lo diventeranno ancora di più in futuro. Questi sistemi trovano applicazione sia su piccola che su larga scala e la loro gestibilità diretta, sommata ad una corretta nutrizione, permette di ottenere un’alta produttività. Con l’introduzione di apparecchiature di misurazione sempre più perfezionate ed i miglioramenti tecnologici il futuro dell’idroponica non potrebbe essere più positivo. Sono già stati progettati sistemi per il rifornimento di cibo agli astronauti durante possibili missioni su Marte.

infopaper-aqua_text_2.jpgLa parola idroponica deriva dal greco hydro (acqua) e ponos (lavorare) e signifi ca letteralmente ‘acqua lavora’. I primi sistemi idroponici risalgono all’antichità: i giardini pensili di Babilonia e i giardini galleggianti degli Aztechi in Messico sono in effetti i primi sistemi idroponici in cui l’affl usso continuo d’acqua permetteva loro di coltivare cibo durante tutto l’anno.

Le basi dei moderni sistemi di coltivazione idroponica sono state gettate tra il 1865-1895 dagli scienziati tedeschi Von Sachs e Knop quando, durante le loro ricerche, scoprirono che le piante hanno bisogno di un certo numero di elementi nutritivi per il loro sviluppo.

I primi sistemi di coltura idroponica vennero sviluppati negli anni Trenta con successo nello stato americano della California dal Dr. Gericke.

Durante la Seconda guerra mondiale questi sistemi vennero utilizzati per rifornire i soldati americani di verdure fresche. Negli anni Settanta e Ottanta i sistemi idroponici vennero impiegati con fi nalità commerciali per la produzione di fi ori e verdura.

L’idroponica è....

infopaper-aqua_text_1.jpg

...Un metodo di coltivazione in assenza di terra, nel quale tutte le sostanze nutritive vengono disciolte e somministrate direttamente nell’acqua. Si possono distinguere i ‘veri’ sistemi idroponici, nei quali non si utilizza un substrato per la coltivazione (NFT, aeroponica) dai sistemi idroponici nei quali si fa uso di substrati (lana di roccia, perlite, cocco, argilla espansa, torba). Il tipo di nutrimento da somministrare dipende dal tipo di sistema.

Principalmente i sistemi si suddividono tra chiusi e aperti. Nei sistemi di coltivazione aperti (run-to-waste) viene apportato continuamente nutrimento fresco nel substrato ed eliminato attraverso il drenaggio. Nei sistemi chiusi o a ricircolo il nutrimento non viene drenato ma raccolto e nuovamente somministrato alle piante. Questo sistema è pratico so prattutto quando si coltiva in assenza di substrato o con un substrato a bassa ritenzione idrica (argilla espansa, perlite).

Nelle colture idroponiche è molto importante che il nutrimento con - tenga tutti gli elementi indispensabili alla pianta nella giusta proporzione. La giusta proporzione dipende dal tipo di sistema di coltivazione. Quale sistema sia il più adatto dipende dalle preferenze e dall’esperienza del coltivatore.

Colture idroponiche, vantaggi e svantaggi

  Sistemi aperti (run-to-waste) Sistemi chiusi (a ricircolo)
Vantaggi Il nutrimento viene somministrato continuamente alla pianta.

Adatto anche per la coltivazione con acqua di rubinetto dura (EC di 0,75 o superiore).
Non è necessario il drenaggio.

Molta aria per le radici.
Svantaggi Maggiore perdita di acqua e nutrimento.

La soluzione nutritiva in eccesso (drenaggio) deve essere eliminata.
Le malattie si possono trasmettere attraverso la soluzione nutritiva in tutto il sistema.

I valori pH e EC nel nutrimento devono essere maggiormente controllati.
Nutrimento CANNA Hydro CANNA Aqua



Valuta questo articolo: 
Average: 4 (1 vote)